da Londra, lunedì 15 settembre 2014

Che cosa viene dopo 'la fine dell'Età del Ferro'?

Non sono esattamente gli investimenti per i deboli di cuore ...
        Le Commodities. Parliamo di volatilità dei prezzi! I prezzi del ferro sono giù un 40% da quest'anno ... e non molto tempo fa, lo zucchero s'impennò da 15c al chilo a quasi 35c in poco più di sei mesi!

 

Perché i prezzi sono così volatili?

Goldman ha decretato 'la fine dell'età del Ferro' per ricordare quanto questo settore è ciclico.
        Così siamo chiari, un settore è ciclico quando i ricavi sono strettamente legati al ciclo economico. Così, quando l'economia va bene, le aziende in tale settore prosperano. Quando non è così... il contrario.

E il fatto è che per la maggior parte delle materie prime il ciclo economico sembra avere un tempo eccessivamente lungo - in media da 25 a 30 anni.
        Guardando l'ultimo ciclo, i prezzi hanno raggiunto il picco nel 1983 che è stato l'apice del mercato ... ci vorrebbero 20 anni per tornare là! Basta guardare questo grafico ...

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Si può vedere che il prezzo del minerale di ferro nel 2003 era lo stesso, in termini nominali, come lo era nel 1983!
        Diamo un'occhiata alla storia per vedere come guadagnare su questi cicli.

Come i prezzi salgono - e poi tornano a scendere

Negli anni precedenti l'ultimo massimo, i prezzi del minerale di ferro erano andati berserk. Semplicemente non c'era offerta sufficiente per soddisfare la domanda.
Con i prezzi elevati, le banche erano naturalmente desiderose di finanziare i minatori nei loro sforzi per aumentare la produzione in quella che era diventata un'area molto redditizia.
Allo stesso modo, le imprese con progetti minerari veleggiavano sul mercato azionario, e  i minatori hanno facilmente sfruttato i contanti degli azionisti per esplorare nuovi siti.

Ora, ci vuole un tempo sorprendentemente lungo per avviare una nuova produzione. Non solo dovete trovare finanziamenti e esaminare le prospettive, ma poi devi costruire progetti di ingegneria civile massivi. Per tutto questo tempo, il prezzo sale. Gli acquirenti si preoccupano.
Per panico vengono acquistate grandi scorte. Se non hai lo stoccaggio fisico, gli ordini futuri montano per garantire l'approvvigionamento. E questo è un grande business per il produttore.

Naturalmente, quando una nuova miniera entra in funzione, improvvisamente questa pressione cala! Le cose vanno in retromarcia. La domanda cade. Improvvisamente non si preoccupano di accumulare l'approvvigionamento.
Per il minatore, la stragrande maggioranza dei suoi costi sono già stati affrontati - l'esplorazione, il finanziamento, la costruzione - è tutto stato fatto!

Hanno bisogno di produrre, non importa cosa, perchè se si prendono in considerazione tutte le opere precedenti, le perdite possono emergere velocemente.
Questo è esattamente il motivo per cui i prezzi sono così volatili.
Ed è appena  il caso di parlare del 'fattore Cina' ...

Il più grande player in materie prime

Nel corso degli ultimi venti anni o giù di lì, la Cina ha cresciuto la sua potenza industriale su una scala che quasi nessuno avrebbe potuto prevedere - né la lunghezza del ciclo della domanda, né la grandezza assoluta di essa.
Ha costruito le città e le infrastrutture, è diventata una macchina da esportazione - e francamente chi sa che tipo di complesso militare è stato costruito dietro le quinte.
In un'economia in via di sviluppo come la Cina, le prime fasi di investimento sono nel settore che chiamiamo «pesante». Impianti elettrici, fabbriche, i locali comprano frigoriferi, sostituiscono i tetti di paglia con lo stagno ... alcuni addirittura acquistano un'auto. Tutto questo richiede ferro, così come un sacco di altre cose.

Quando l'economia si sviluppa, una percentuale maggiore del PIL va sui beni ad alto valore aggiunto, e le goodies avranno un peso inferiore. I bisogni di materie prime diventano più leggeri. Telefoni cellulari, orologi portatili intelligenti, ecc. L'infrastruttura fisica è già creata...  E subentra una domanda di altri tipi di risorse.
E quello che può crescere sempre più è...

La migliore materia prima di quest'anno

Il Litio.
E' utilizzato in tutte le batterie ricaricabili. Le batterie ricaricabili sono sempre più utilizzatie in tutto, dai cacciaviti ai golf-cart, tosaerba e - forse più interessante - nelle auto.
La scorsa settimana, Tesla ha annunciato la tanto attesa decisione di costruire nel Nevada il suo primo 'gigafactory'. Cioè, la fabbrica che potrebbe letteralmente raddoppiare il consumo mondiale di litio. A tempo debito (stiamo parlando di anni, non decenni) Tesla prevede di costruire più gigafactories - molte di più!

Questo è un bene il cui prezzo e la domanda è in ascesa - è proprio all'inizio del ciclo.

Un piccolo punt su questo potrebbe produrre benefici enormi.

Chiamaci su Skype

speedplus.biz

Segnali Operativi Future Indice Borsa