da Londra, mercoledì 7 gennaio 2015

La grande stampa manca il vero punto sui bonds tedeschi

Come investitori privati, i mercati obbligazionari internazionali probabilmente non sono in cima alla vostra lista di controllo.
 E lo capisco.
 Ma gli effetti a catena di questi mercati di massa possono influenzare enormemente ogni bene che si detiene. Sono veramente il canarino nella miniera di carbone.
  Vediamo quanto forte questo canarino può piangere ...

L'economista Shocker manca volutamente il punto

I rendimenti sui titoli tedeschi sono veramente bassi al momento.
 Da qualche tempo stanno pagando rendimenti sottili come wafer ... stiamo parlando di meno dell'uno per cento.
  Ma come diavolo si può spiegare il fatto che i rendimenti sul quinquennale tedesco sono ora in territorio negativo a titolo definitivo?

Non prendiamo in considerazione gli effetti dell'inflazione, o qualcosa di simile. Letteralmente, gli investitori sono disposti a ricevere di meno, in cinque anni, di quello che sborsano oggi. Proprio per garantire la restituzione dei loro soldi!
Tenete a mente che negli Stati Uniti - che si presume essere un luogo sicuro come la roccia - i rendimenti sono vicini al 2%. Hai avuto modo di chiedere ... cosa sta succedendo?

Beh, il venerato economista premio Nobel Paul Krugman pensa di avere la risposta. Nella sua rubrica del New York Times di ieri, ha dichiarato: 'i tassi USA più elevati non riflettono la paura di inadempimento; riflettono l'aspettativa che il dollaro cadrà nei confronti dell'euro nel prossimo decennio'.
Quindi l'argomento essenziale di Krugman è che l'Europa si trova ad affrontare la deflazione, mentre negli Stati Uniti c'è l'inflazione. Dunque gli investitori tengono conto della futura deflazione nella zona euro e quindi accettano una minusvalenza sui titoli tedeschi.

Hmm ... non compriamo. Sembra un'analisi estremamente sospetta. Come gran parte della stampa mainstream, Krugman ignora volutamente il vero punto.
É questo: c'è una reale possibilità che gli investitori in obbligazioni tedesche non potranno essere pagati di nuovo in euro.
Invece, c'è una possibilità che il rimborso potrebbe essere in marchi tedeschi, o euro del nord - o qualsiasi altra cosa si rivelerà essere l'euro 2.0 ...

Ecco il piano - guadagnare sulla valuta

E' chiaro come il sole che la Germania vive sulla cresta di un euro debole - una valuta che vale troppo poco per la Germania, ma troppo per le nazioni periferiche come la Grecia.
Contro il dollaro l'euro è scambiato a un valore 'medio', che riflette valori molto diversi tra i paesi della zona euro.
Krugman suggerisce che i rendimenti tedeschi sono negativi a causa della imminente forza dell'euro e che non riflette il rischio di credito in Europa di fronte a quello che succede nel mercato valutario.

Krugman manca di dire che l'euro è sceso a nuovi minimi nei confronti del dollaro. Perché mai gli investitori internazionali dovrebbero accettare una perdita nominale sui titoli tedeschi, e quindi una perdita di valuta per di più?
Risposta: Non vorrebbero. Allora, cosa sta succedendo realmente?
I mercati stanno solo valutando nel 'rischio' che le obbligazioni tedesche, lungi dall'essere rimborsate in un euro forte, saranno effettivamente rimborsate in una valuta molto più forte ... qualunque essa sia.

Anche se la stampa non ammetterà l'idea di un break-up dell'euro, i mercati lo faranno.

Che cosa significa per noi?

Beh, anche noi possiamo partecipare al 'long-Germany trade'... e potenzialmente beneficiare di una futura disunione valutaria.
Se si detengono azioni domestiche, perché non scambiarle in azioni tedesche, invece? Il mercato tedesco scambia a 16 volte gli utili ...
Potrebbe essere una decente diversificazione dei vostri Euro.
É uno spunto di riflessione, per lo meno.

Chiamaci su Skype

speedplus.biz

Segnali Operativi Future Indice Borsa