da Londra, lunedì 2 settembre 2013

La rupia crolla - è il momento di comprare l'India?

 

Di tutte le economie BRIC (Brasile, Russia, India e Cina), ho sempre avuto una preferenza per l'India.

C'è il fatto che è una democrazia. Chiamatemi all'antica, ma la trovo ancora una caratteristica desiderabile in un paese. La democrazia non è tutto ma indica una comprensione dei diritti di proprietà che manca in Russia e Cina.

Brasile, naturalmente, è una democrazia. Ma mi è sempre piaciuto il fatto che l'India è uno dei pochi paesi dei mercati emergenti, che non è - a differenza del Brasile - fortemente commodity-dipendente.

In ogni caso, in questo momento, i Brics non hanno molti fan. Ma l'India sembra essere in grande difficoltà. La rupia continua a colpire nuovi minimi. Non stiamo ancora assistendo  al panico in piena regola, ma potrebbe essere una questione di tempo.

Quindi questa è una opportunità di acquisto?

 

Classico dilemma dei mercati emergenti dell'India

La minaccia del capo della Federal Reserve Ben Bernanke di ridurre la quantità di denaro pompato nell'economia degli Stati Uniti ha colpito i mercati di tutto il mondo. Ma pochi sono stati colpiti più duramente rispetto ai mercati emergenti. E la valuta dell'India - la rupia - è stata uno delle più grandi vittime.

La rupia, riporta il FT, ha iniziato a 'scivolare ai primi di Maggio', innescato dagli avvisi di Bernanke. Si è trasformata in una disfatta. La moneta ha colpito una serie di nuovi minimi nei confronti del dollaro, stabilendo un record fresco questa mattina. E 'giù circa il 16% da inizio maggio.

Eppure, secondo James Mackintosh  è ancora abbastanza addomesticata per gli standard delle crisi valutarie: 'Nel 1997 il baht tailandese è più che dimezzato in sei mesi.' Quindi le cose potrebbero ancora peggiorare.

L'India ha un classico problema dei mercati emergenti. Il Paese corre un grande deficit di conto corrente, al 4,8% del PIL. In breve, questo significa che si basa sul denaro estero per finanziare sé stessa. Questo va bene quando il denaro straniero vuole esserci. Non è così buono se questo denaro straniero appartiene ad investitori volubili, che inseguono la prossima grande storia. Questi cosiddetti soldi 'caldi' hanno la tendenza a fare le valigie...

Un effetto collaterale del quantitative easing (QE) (nei primi giorni di certo) è stato quello di spingere verso l'alto il valore delle attività nei mercati emergenti, in quanto gli investitori hanno inseguito un rendimento migliore. Quindi c'è una logica per l'idea che la minaccia di  assottigliamento del QE ha spinto i soldi fuori dai mercati emergenti.

E, naturalmente, c'è un aspetto che si autoavvera su tutto questo. Se gli investitori temono che gli altri tireranno i loro soldi fuori da un paese, è nel loro interesse tirare fuori i loro soldi prima. Una buona regola generale nei mercati è sempre stata: 'se hai intenzione di farti prendere dal panico, fallo in fretta'.

Un governo competente può calmare i timori degli investitori. Se pensano che il governo ha tutto sotto controllo e può risolvere i problemi di un paese, allora gli investitori saranno più inclini a restare.

Purtroppo, il governo indiano non incoraggia la fiducia. Il governo ha introdotto una serie di misure per cercare di stabilizzare la moneta. Ha imposto controlli sui capitali - non agli investitori esteri, per evitare che le imprese indiane e gli individui vadano ad investire al di fuori del paese. E 'anche aumentato il dazio all'importazione per l'oro - Indiani comprano un sacco di oro, e quando lo fanno, la valuta lascia il paese.

Ma, naturalmente, questo tipo di misure restrittive sono semplicemente la bandiera di quanto disperata è la situazione. Fa 'sì che gli investitori stranieri siano ancora più desiderosi di tenere i loro soldi fuori dal paese nel caso in cui il governo indiano cercasse di intrappolarli, nonostante le rassicurazioni costanti del contrario.

 

Il mercato azionario indiano non è caduto abbastanza

Allora, che cosa accadrà prossimamente?

Finora, mentre la rupia è stata colpita duramente, il mercato azionario indiano ha retto abbastanza bene. Certo, è in calo di circa il 10% quest'anno fino ad ora, ma non è certo crollato - questo non è ancora un mercato nel territorio della capitolazione.

Come osserva FT, gli investitori stranieri 'possiedono circa la metà delle azioni indiane liberamente negoziate, ma sono ancora dell'idea di ritirare grandi quantità di capitale.' Il pericolo è che questi investitori sono messi male molto male in questo momento. Il mercato può essere in calo del 10% in termini di valuta locale, ma in termini di dollari USA, è in calo di circa il 20%.

Così essi sono nervosi. Stanno sperando che le cose migliorino. Ma se sembra che un grande esodo dal mercato azionario è all'orizzonte, non vorranno attendere in coda per essere l'ultimo ad andarsene.

La Reserve Bank of India ha un nuovo governatore centrale, Raghuram Rajan. Rajan è un ragazzo intelligente con un buon track record. E 'uno dei pochi economisti mainstream che hanno veramente visto la crisi finanziaria in arrivo. E la maggior parte dei suoi coetanei sembrano ancora pensare che le sue idee sono un po 'fuori', che è un buon segno.

Il problema è che lui non ha buone scelte. Problemi dell'India sono strutturali. Come banchiere centrale, egli può solo mettere gesso sopra le crepe. Se vuole fare la rupia forte, lo strumento principale che ha è quello di stringere la politica monetaria. Ma che potrebbe rendere l'economia già fragile dell'India in ulteriore rallentamento.

Più al punto, la vera difficoltà è che l'unica cosa che colpisce il lavoro di Rajan è completamente fuori dal suo controllo. Questo panico ha avuto il via dalla paura del 'cono' degli Stati Uniti. Le probabilità sono che se Bernanke cambia idea,  poi l'India e le altre azioni dei mercati emergenti si riprenderanno. Ma se l'imbuto sembra peggio del previsto, il sell-off continuerà.

Così, mentre mi piace l'India e sarò alla ricerca di una possibilità di acquistare, non credo che siamo ancora arrivati. Mi piacerebbe vedere un crash più difficile nel mercato, o un segno più chiaro che la rupia è fuori dal bosco prima comprare. Questo è un caso in cui bisogna essere pazienti.

 

Chiamaci su Skype

speedplus.biz

Segnali Operativi Future Indice Borsa