da Londra, mercoledì 13 maggio 2015

la bolla dei bond è finalmente scoppiata?

 

 

I governi, le aziende e i privati ​​cittadini hanno accumulato debiti negli ultimi anni, stimolati dai tassi di interesse bassi. Infatti il debito totale globale di oggi è superiore del 40% rispetto al 2007 - poco prima del crollo e conseguente stretta creditizia nei mercati.
  È per questo che si è parlato di un «Bond Bubble».

Una delle ragioni principali è stata l'immenso potere di acquisto di obbligazioni delle banche centrali. Le banche hanno rastrellato debito sovrano nelle loro operazioni QE, nel tentativo di 'stimolare' le economie dopo la crisi del 2008.
  Le banche centrali sono stati i maggiori acquirenti di obbligazioni; ciò ha permesso alle banche e agli hedge fund di spingere molti rendimenti obbligazionari in territorio negativo  con modalità senza precedenti.

Questa scommessa a senso unico è diventata sempre più estrema. Ora, oltre € 2000000000000 del debito della zona euro è a rendimento negativo - una situazione che era impensabile fino a poco tempo fa.
  Anche negli Stati Uniti, le società hanno fatto baldoria sul debito:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Notiamo l'enorme accumulo di debito spazzatura (high yield) nel corso degli ultimi anni. Molto di questo è ciò che viene definito 'covenant-lite', il che significa che vi è ampio spazio per il debitore di modificare i termini di pagamento e le garanzie - e anche di sospendere i pagamenti, se lo desidera.
 Gli acquirenti di questo debito di bassa qualità - stimati al 60% di tutti i debiti ad alto rendimento - sono estremamente vulnerabili al default, soprattutto se i tassi di interesse improvvisamente sbandano verso l'alto.

Il debito è ovunque e responsabili dell'erogazione del credito sono terrorizzati

I consumatori statunitensi non sono stati laggards quando si è trattato di assumere più debito negli ultimi anni. Ecco un altro grafico che fa riflettere (notare il rallentamento del tasso di credito in essere - un segno sicuro che le carte di credito del consumatore degli Stati Uniti hanno raggiunto il massimo):

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Gran parte del debito ad alto rendimento poggia sulle spalle del consumatore degli Stati Uniti, che già soffre per la bassa crescita dei salari. Anche un lieve aumento dei tassi di interesse avrebbe un impatto importante sui tassi di default.
 La situazione del debito è diventata così preoccupante che anche i professionisti del credito sono interessati. Ecco un indice che mostra come sono interessati:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Questo sembra suggerire la ripetizione della crisi del credito del 2008.
Questa bolla dei Bond è stata costruita per un certo tempo e prezzi delle obbligazioni sono andati generalmente verso l'alto.
Un trader non può semplicemente chiudere gli occhi, sperando che il mercato leggerà nel suo pensiero. La tempistica del trader è assolutamente fondamentale.

 

grafici sopra cortesia di www.elliottwave.com

Chiamaci su Skype

speedplus.biz

Segnali Operativi Future Indice Borsa