da Londra, lunedì 16 settembre 2013

I politici non permetteranno un nuovo crollo del mercato?

Le banche centrali stanno iniziando a perdere il controllo dei mercati obbligazionari, secondo alcuni commentatori. I rendimenti dei titoli di Stato continuano ad aumentare, nonostante gli sforzi monumentali di queste potenti istituzioni. E se i mercati continuano su questo corso, ci saranno gravi conseguenze per tutti noi. E potenzialmente un distruttivo crollo del mercato azionario.
 Ma non credo che si arriverà a questo ancora. I mercati obbligazionari sono semplicemente troppo importanti per i politici. Così oggi voglio spiegare esattamente come i politici stanno intensificando il loro ruolo di banchieri centrali per ritardare Armageddon.

In parole povere, i governi faranno tutto quanto in loro potere per fermare una disfatta del mercato obbligazionario. E se questo significa distruggere ogni residuo illusorio circa le banche centrali che sono indipendenti, allora così sia!

 

Obama si muove sulla Fed

In questi giorni di interferenza governativa con le banche centrali, è facile dimenticare il ruolo preciso della banca centrale.
 E questa è una fonte di stabilità indipendente per il settore bancario e il sistema monetario. Ciò significa garantire la quantità di denaro in circolazione, e che il prezzo a cui si commercia (tassi di interesse) è favorevole alla crescita economica stabile.
 Le banche centrali hanno assunto questo ruolo perché dei politici e dei mercati liberi non ci si poteva fidare. Quindi non è piuttosto strano che i politici si muovono sulle banche centrali di nuovo?

L'altra settimana ha visto il G20 incontrarsi a St Petersburg. E la tempistica della riunione non avrebbe potuto essere più propizia - con la Siria indotta in stand-off tra Russia e Stati Uniti - e le turbolenze nei mercati emergenti causate dal cono del discorso della US Fed.
 Ma non preoccupatevi, Barack Obama ha avuto parole rassicuranti per tutti. L'Associated Press ha riferito che, secondo il ministro delle Finanze russo, 'il presidente Barack Obama ha assicurato i leader del G20 che gli Stati Uniti faranno il ridimensionamento della politica di stimolo gradualmente'.

Ma aspetta un secondo. Il comitato Fed sta appena iniziando la riunione per decidere la strategia oggi! E aspettiamo con il fiato sospeso fino a quando il verdetto viene rilasciato  Mercoledì.
 E un'altra cosa: non è che la Fed dovrebbe essere indipendente? Chi è Barack Obama per elargire promesse su come e quando (e se non del tutto) la Fed inizia il ridimensionamento del suo programma di QE?

 

I politici del Giappone sono già lì

Naturalmente in Giappone nessuno finge un cambio di gestione politica della banca centrale. Dopo venti anni di stagnazione, quasi tutti erano d'accordo su misure drastiche.
 Così il primo ministro Shinzo Abe ha detto che la banca centrale, senza mezzi termini, ha stampato moneta!  Lavoro fatto ...
É stato affascinante osservare Mark Carney stabilirsi nel suo ruolo come l'uomo più potente in Gran Bretagna.

Non c'era dubbio che George Osborne aveva messo gli occhi su un uomo con una visione comune su come uscire da questo caos economico.
Alla sua prima riunione del comitato di politica monetaria in carica, Carney si è rivelato essere un po 'più aggressiva di quanto molti avevano pensato. Il suo voto di non aumentare QE è stato inaspettato da molti.

E nel discorso della scorsa settimana ai parlamentari c'era confusione. Alla luce di una bolla immobiliare in via di sviluppo, Carney ha detto che aveva in considerazione una  'intensa vigilanza sulle banche'. Hmm ... che non suona esattamente come quello che Osborne aveva in mente!
 E proprio a strofinare il sale nella ferita, Carney ha detto ai parlamentari che lui era un po'più prudente rispetto Osborne sull'intera ripresa economica della nazione. Beh, anche se un po 'contraddittorio... almeno Carney aveva lasciato la porta aperta a ulteriori QE. E questo è esattamente quello che mi aspetto l'anno prossimo.

Carney è intelligente e sta aspettando il momento. Ricordate sempre, un banchiere centrale deve essere giudicato da quello che fa. NON quello che dice!
 In questo momento sta costruendo la credibilità. Ma, credetemi, come molti commentatori sospettano, non passerà molto tempo a quando lo vedremo in azione ...

 

La bolla sta per scoppiare?

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il grafico parla praticamente da sé. E il punto è duplice.
 In primo luogo, la bolla in un settore può tirar giù il mercato azionario in generale. Lo scoppio della bolla tecnologica nel 2000 ha preso giù non solo i titoli tecnologici, ma tutte le azioni. Ovviamente il Tech se l'è cavata peggio, ma la carneficina fracassò tutto.
 Allo stesso modo, lo scoppio dei mutui subprime degli Stati Uniti ha preso giù non solo le banche e le industrie statunitensi coinvolti direttamente ... ma tutto - in tutto il mondo!
 La preoccupazione oggi è chiara. Se abbiamo visto una bolla nel mercato obbligazionario, e se è sul punto di scoppiare, potrebbe essere in procinto di tirare giù il mercato azionario?

Bella domanda ... e chi lo sa? Ma c'è una cosa di cui sono sicuro, i politici stanno andando a fare tutto il possibile per evitare tale crollo.
Questa volta stiamo parlando di mercato delle obbligazioni del governo! L'esplosione di questo mercato, in parole povere, non può accadere.

Naturalmente i politici non pussono controllare tutto. Il problema del debito privato e lo scoppio della bolla potrebbe avere un enorme impatto sui vostri risparmi di lungo termine.
 Tuttavia ho il sospetto che vedremo i politici più coinvolti nel sistema bancario centrale. Dopo tutto, questo è troppo importante per essere lasciato a pochi individui in cima all'albero bancario!
 Si possono chiamare pazzi coloro che prendono il controllo del manicomio, se lo si desidera. Certe volte è davvero emozionante!
 Buon investimento.

NYSE Arca Gold Miners indice - un anno

Fonte: Digital look

Chiamaci su Skype

speedplus.biz

Segnali Operativi Future Indice Borsa