Operativi! venerdì 27 novembre 2015

Orsi Euro/Dollaro superano tori 33-1

Sottolineiamo che il mercato è fortemente short con i fondi speculativi. Ogni volta che vediamo questa situazione dopo un lungo trend significa che la fine di questa tendenza si sta avvicinando velocemente.
Non solo, ma il sentiment DSI è sceso fino a registrare un 3% di tori sull'euro. In altre parole, per ogni euro toro, ci sono trentatre orsi schierati contro di lui!
Attenzione: la DSI non è sicuramente uno strumento che dà il timing sul trading!

Il sentiment può rimanere estremo per lungo tempo prima che si verifichi un'inversione significativa. In realtà, questo si è verificato nel settembre 2014 - marzo 2015, quando la DSI aleggiava intorno al livello del 5%, mentre il mercato è crollato dal livello 1,30 al 1,0460 - un arco di venticinque centesimi.
Prendiamo questa lettura estrema del DSI come un avvertimento per essere pronti per una possibile inversione e allineando i dati COT con la DSI, un'inversione è sicuramente a portata di mano.

Ecco il grafico orario corrente:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il modello è un bel down a cuneo (o triangolo discendente), che è un potente pattern di inversione - e sarà confermato a condizione che il mercato superi la resistenza della linea a cuneo superiore.
Si noti che la linea a cuneo inferiore blu ha almeno sette punti di contatto molto significativi e molto accurati.

Se si verifica presto, il primo obiettivo è il livello del 50% di Fibonacci intorno alla zona 1.10.

 

 

 

Quale futuro per l'euro?

L' obiettivo principale del ritracciamento del 50% di Fibonacci il mercato l'ha quasi fatto in un giorno. Si noti che quando una massiccia compressione è attiva, i guadagni di una giornata possono cancellare il declino di più di un mese! Sicuramente deve essere stato uno shock per qualsiasi orso sull'euro.
Come questo si inserisce nel quadro più ampio? Sul grafico giornaliero, il grande picco di ieri fa parte dell'onda 4. Al termine ci sarà un nuovo declino in onda 5:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ma vi è una valida alternativa! Invece di onde 1, 2 e 3 abbiamo un ABC che è di contro-tendenza. Questo conteggio implica un potenziale rally molto più alto - forse fino sulla trendline centrale sopra l'area 1.12.
In entrambi i casi, un rally è in prospettiva - e si concluderà quando ironicamente i money manager avranno trasformato le loro posizioni da ribassite a molto rialziste sull'euro!

Ma incombente è l'incontro della Fed del 16. Il mercato è convinto che Yellen alzerà i tassi degli Stati Uniti. Ma ora che il dollaro è stato buttato giù dal suo piedistallo, vorrà davvero andare avanti con quel progetto? Dopo tutto, un dollaro in declino sarà visto come un aiuto al settore delle esportazioni degli Stati Uniti, che ha bisogno di tutto l'aiuto possibile.
Aspettatevi fuochi d'artificio in questo mese.

 

 

 

Ecco il grafico aggiornato:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L'obiettivo ideale è la trendline nella zona 1,11-1,12. In questa regione si estende anche il livello di resistenza di Fibonacci del 50% e del 62%. Si tratta di una grande area di resistenza.
 Quando un mercato gira, i trend-followers sono presi alla sprovvista e la corsa per ricoprire le loro scommesse produce un movimento molto veloce che abbiamo visto la scorsa settimana.

Con il rally ormai saldamente in corso dovrebbe stimolare più orsi a ricoprirsi - spingendo il mercato maggiormente. L'altra considerazione è che ci sono pochi tori rimasti tali dopo il wipe-out.
 Per quanto riguarda i tempi, c'è l'incontro della Fed di mercoledì prossimo, che potrebbe gettare molti bastoni tra le ruote. I mercati sono saldamente in attesa di un aumento del tasso sui Fed Funds, ma sarà probabilmente il linguaggio che lo accompagna a cui il mercato presterà molta attenzione.

Se dalle parole della Fed si dedurrà che è pronta per ulteriori QE (per allinearsi con Draghi), il dollaro dovrebbe andare in rally - e l'onda 5 nel grafico EUR/USD (vedi grafico precedente) rientrerà in gioco.
 Stiamo attenti a prendere i profitti sul long EUR/USD e girare la posizione in short. Questo è un movimento interessante!

Update venerdì 4 dicembre 2015

Update mercoledì 9 dicembre 2015

Chiamaci su Skype

speedplus.biz

Segnali Operativi Future Indice Borsa