da Londra, martedì 19 giugno 2018

La fine della legge di Moore e il Cloud Computing

La storia inizia nel 1959 quando le persone cominciavano a pensare a come sarebbe stato il futuro del settore dei semiconduttori.
Per il 35° anniversario della rivista Electronics, a Gordon Moore era stato chiesto di prevedere in che modo il settore dei componenti semiconduttori si sarebbe evoluto nel decennio successivo. Rispose che era ragionevole aspettarsi che 65.000 transistor potessero essere inseriti in un semiconduttore da un quarto di pollice entro il 1975 perché all'epoca il tasso di innovazione raddoppiava ogni anno.
Oggi la cifra è più di 20.000.000.000.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Quest'incredibile tasso di crescita nel settore dei semiconduttori divenne noto come Legge di Moore. Tra il 1975 e il 2016 è stato un punto di riferimento rispetto al quale il settore dei semiconduttori si è misurato.
Fino al 2016 le Associazioni industriali di semiconduttori di Stati Uniti, Europa, Giappone, Corea del Sud e Taiwan hanno prodotto la Roadmap tecnologica internazionale per i semiconduttori. Era letteralmente un indice di ciò che prevedevano in base al raddoppio dei transistor sul chip ogni 18 mesi circa. Tuttavia, nel 2016 la legge di Moore è finita. Le sfide legate alla creazione di chip su scala nanometrica rendono impossibile prevedere con lo stesso grado di accuratezza in che modo si evolverà il settore.
È quasi impossibile quantificare quanto sia importante la Legge di Moore sulle  nostre vite.
Se gli ultimi cinquant'anni possono essere caratterizzati da qualcosa, questa è la crescita del personal computing.

Ognuno di noi è passato dal bisogno di avere una calcolatrice, un orologio, un giradischi, un'enciclopedia, libri, giornali, una macchina fotografica, scanner, dispositivi GPS, mappe stradali, notebook, dittafono, giochi portatili e televisori.
Ciò è stato possibile grazie al desiderio di avere un unico dispositivo che sarà in grado di completare tutte queste attività senza ricorrere a nessun aiuto esterno. È stato possibile grazie alla legge di Moore.
Il Cloud Computing è la scommessa numero uno del settore tecnologico sul futuro dopo la fine della legge di Moore.

Le aziende non possono più fare affidamento sull'architettura del telefono per fornire la potenza di calcolo necessaria per fornire app migliori e più funzioni. Pertanto nasce il Cloud Computing. Usa server farm per completare le attività meglio e più velocemente di quanto siano capaci i singoli dispositivi.
Tuttavia, questa evoluzione nell'offerta di prodotti rappresenta una rivoluzione per l'industria tecnologica perché costruire server farmer è una prospettiva molto diversa rispetto a mettere un chip in tasca a tutti.
L'implementazione dell'intelligenza artificiale, dell'apprendimento approfondito, della modellazione predittiva, della diagnostica in tempo reale e di altre tecnologie in evoluzione può avvenire solo tramite server, poiché la potenza di calcolo richiesta è di ordini superiori a quella disponibile sui telefoni.
Ciò significa che le aziende hanno creato enormi banche di server in tutto il mondo solo per consentire loro di eseguire i calcoli il più vicino possibile all'utente finale, in modo da evitare ritardi nell'erogazione del servizio.

La grande sfida del Cloud Computing è nella velocità con cui i dispositivi possono accedere alla rete. Ecco perché gli investimenti stanno volando così rapidamente nel 5G.
Il cloud computing rappresentava la necessità di creare server farm ma il 5G rappresenta la necessità di un'infrastruttura di comunicazione completamente nuova che deve essere costruita. Sono passati quasi 20 anni dall'ultimo grande ciclo di investimenti infrastrutturali nel settore delle telecomunicazioni. Questo è stato il motivo per cui abbiamo creato Internet e il lancio del 5G rappresenta un programma di investimento simile.
'Come faranno le aziende a fare soldi?'. Poiché la legge di Moore è morta, l'unico modo in cui le grandi aziende saranno in grado di fornire i miglioramenti incrementali della domanda dei consumatori è di investire in Cloud Computing e 5G. Ciò significa che sono le più alte probabilità di scommessa su dove la traiettoria della tecnologia orientata al consumatore dovrebbe andare avanti nel corso dei prossimi cinque anni almeno.

Il punto più importante dell'infrastruttura è che stanno abilitando nuove tecnologie aggiuntive che potranno sfruttare l'accesso a reti di massa ed alla potenza di calcolo. Quando pensiamo alle potenziali storie più emozionanti del futuro tecnologico, se vogliono concretizzarsi, richiedono infrastrutture di base come supporto. Le aziende possono fare soldi con server e 5G e migliorare enormemente le prospettive per l'intelligenza artificiale di raggiungere il suo pieno potenziale.

Fonte: Wikipedia

Chiamaci su Skype

speedplus.biz

Segnali Operativi Future Indice Borsa