da Londra, martedì 10 febbraio 2015

Grecia, quando i Comunisti hanno ragione

Ma no, non sosteniamo l'idea della rivoluzione socialista, tanto meno studiando attentamente le pagine di Das Kapital.
Se avete seguito la recente elezione greca, non sarà certo sfuggito che il partito vittorioso Syriza ha parlato con un po' di senso. Almeno, molto più senso che la maggior parte dei politici europei quando si tratta della situazione critica in cui l'UE ha ciecamente inciampato.

Per esempio, prendiamo questa dichiarazione di Alexis Tsipras, leader della coalizione  radicale di sinistra che oggi governa la Grecia ...

'Nel 2010, lo Stato greco ha cessato di essere in grado di onorare i debiti. Purtroppo, i funzionari europei hanno deciso di far finta che questo problema poteva essere superato mediante il più grande prestito nella storia, a condizione dell'austerità fiscale che, con precisione matematica, riduce il reddito nazionale con cui devono essere pagati i prestiti vecchi e nuovi. Un problema di insolvenza è stato quindi trattato come se si trattasse di un caso di illiquidità.

In altre parole, l'Europa ha adottato la tattica dei banchieri meno affidabili che si rifiutano di riconoscere i crediti in sofferenza, preferendo concederne di nuovi al fine di far finta che il prestito originale si sta eseguendo, posticipando il fallimento nel futuro.
Applicando il senso comune si vede che l'applicazione della tattica 'estendere e far finta' porterebbe il mio paese ad una tragica condizione. Invece di stabilizzare la Grecia, l'Europa stava creando le condizioni per una crisi auto-indotta che mina le fondamenta della stessa Europa '.

Francamente, è difficile non essere d'accordo. I funzionari europei non comprendono il problema? Vogliono trasformare una crisi in quella che potrebbe finire con la rottura della stessa UE?
Come siamo arrivati ​​qui?

Bugie e politica, ecco come. La Grecia ha eluso i suoi conti per avere la concessione all'adesione all'UE. E i governi europei sono stati felici di andare avanti sulla base che i greci avrebbero invertito le abitudini di generazioni per trasformarsi in «tedeschi» quando si tratta di bilanci.
Fudge segue fudge e segue fudge. Ed ora, eccoci qui.

I politici idioti agiscono come se fossero immuni dalla realtà economica, il problema ora per gli investitori è sapere come tutto questo caos è suscettibile di incidere sulle prospettive di ricchezza.

Pensi che la stampa di denaro da parte della Bce stia per salvarci?
Pensi che eludendo il problema con la Grecia stabilizzi i mercati?
Si pensa di poter tenere duro e non fare nulla?

In questo momento l'Europa è il principale pericolo per la ricchezza.

 

Chiamaci su Skype

speedplus.biz

Segnali Operativi Future Indice Borsa