da Londra, venerdì 16 gennaio 2015

Gli svizzeri hanno scosso i mercati valutari - Germania potrebbe essere la prossima

Ieri la Svizzera ha scelto di scaricare il suo 'euro peg', che aveva mantenuto a 1,2 franchi svizzeri. Con l'euro destinato a indebolirsi ulteriormente (appena la BCE si imbarcherà in una sorta di QE, inondando così il mercato di euro), era diventando troppo oneroso per la Banca nazionale svizzera (BNS).

Lo tsunami che ha colpito i mercati valutari globali a seguito della decisione della BNS è stato il più drammatico che si possa ricordare. L'euro ha perso quasi subito il 30%. Vale a dire, il franco svizzero si è apprezzato del 30%. Bam ... i cittadini svizzeri erano il 30% più ricchi!
Ora, certamente lo Swissie da allora ha ritracciato parte dei suoi guadagni. Ma la mossa di abbandonare l'«Euro-peg» è destinata a suscitare alcune domande nella psiche germanica...

 

Se la Svizzera fa da apripista...

Il deliberato indebolimento valutario è stato il piano di gioco per la maggior parte delle banche centrali da quando la crisi finanziaria è scoppiata.
 Il dogma afferma che 'una valuta bassa aiuta le esportazioni' ... E nel breve termine c'è chiaramente una logica. Una valuta più bassa significa diminuzione dei prezzi all'esportazione.
Ma ecco il problema. Se ogni banca centrale cerca di indebolirsi, allora è un gioco a somma zero.

Nel lungo periodo, una valuta forte come in Svizzera è molto più sana per l'economia. Essa incoraggia il risparmio e gli investimenti, cose che i tedeschi sanno. Nei tempi moderni, la Germania ha ricostruito la sua nazione, non una ma due volte (quando ha incorporato la Germania orientale). Come la Svizzera, non sono appassionati dell'economia dell'Europa meridionale.
Ecco il punto. La Germania, a un certo punto, farà un voltafaccia, tanto quanto gli svizzeri hanno fatto ora.

Allo stato attuale, tale mossa sarebbe estremamente difficile. Ma tra un paio di anni  ... forse  cinque.

Ecco come potrebbe accadere

La disunione valutaria sarà determinata dagli eventi. Gli eventi che daranno il via accadranno forse nell'Europa meridionale - nei paesi periferici più piccoli.
O forse un evento politico scuoterà il Nord Europa - i partiti pro-indipendenza sono in aumento negli ultimi anni, dopo tutto.
In Germania, gran parte della sfiducia sull'Europa deriva dalla stessa BCE.

Forse un collasso bancario costringerà i governi a prendere in mano le proprie banche ... e quindi richiederanno le proprie valute per farlo.
La mancanza di immaginazione è tutto ciò che manca da parte di chi dice che la disunione valutaria è inverosimile e fantasiosa. Per essere un investitore contrarian veramente di successo, è necessario allevare una mente fantasiosa.
Come Jim Grant. Nel settembre dello scorso anno ha scritto quanto segue:

'... la BNS prima o poi sarà costretta a permettere al franco di apprezzarsi e quindi arricchire i detentori di opzioni call a tre anni a basso prezzo sul tasso di cambio swiss/euro. Si tratta di una scommessa a lungo termine, per essere sicuri - le opzioni sono a buon mercato per un motivo. Ma abbiamo giudicano che il potenziale ritorno vale il rischio evidente '
Quelle opzioni hanno moltiplicato il loro valore migliaia di volte ieri!

Un modo potenziale per giocare

Un modo di giocare su un'uscita tedesca sarebbe quello di acquistare azioni tedesche.
Un giorno, ci si potrebbe svegliare e trovare una rivalutazione monetaria che fornirebbe un gustoso guadagno.

 

Chiamaci su Skype

speedplus.biz

Segnali Operativi Future Indice Borsa