da Londra, giovedì 3 settembre 2020

lo stoccaggio di energia è la scommessa delle elezioni USA

L'immagazzinamento dell'energia è il figlio dimenticato della transizione energetica, ma non per molto. Sta diventando necessario, piuttosto che semplicemente utile.

Negli Stati Uniti in particolare, le elezioni stanno diventando cruciali per gli investitori nella transizione energetica.
Joe Biden si occupa di stoccaggio, elettrificazione e energie rinnovabili come parte del suo impegno per portare gli Stati Uniti a zero netto entro il 2050.
Il suo obiettivo, guidato dall'Agenzia per i progetti di ricerca sul clima avanzato, si concentrerà su quanto segue:

  • Stoccaggio su rete a un decimo del costo delle batterie agli ioni di litio

  • Piccoli reattori nucleari modulari a metà del costo di costruzione dei reattori odierni

  • Refrigerazione e condizionamento dell'aria utilizzando refrigeranti senza potenziale di riscaldamento globale

  • Edifici a energia netta zero a costo netto zero

  • Utilizzare le energie rinnovabili per produrre idrogeno privo di emissioni di carbonio allo stesso costo dello shale gas

  • Accelerare la diffusione dei veicoli elettrici

  • Decarbonizzare il calore industriale necessario per produrre acciaio, calcestruzzo e prodotti chimici e reinventare materiali da costruzione a emissioni zero

  • Decarbonizzare il settore alimentare e agricolo e sfruttare l'agricoltura per rimuovere la CO2 dall'aria e immagazzinarla nel terreno

  • Catturando l'anidride carbonica dagli scarichi delle centrali elettriche seguita da sequestrarla in profondità nel sottosuolo o utilizzarla per realizzare prodotti alternativi

  • Decarbonizzazione dell'aviazione

  • Accelerare lo sviluppo e la diffusione della tecnologia di sequestro della cattura del carbonio.

Il sito web della sua campagna dice: 'Per accelerare questo progresso, il presidente Biden effettuerà il più grande investimento mai fatto nella ricerca e nell'innovazione sull'energia pulita'.
C'è un altro punto. Biden promette di: 'Con i nostri partner, offrire ai paesi dell'Iniziativa Belt and Road fonti alternative di finanziamento allo sviluppo per investimenti energetici a basse emissioni di carbonio'.
Nel frattempo, Donald Trump vuole trivellare nell'Artico e salvare posti di lavoro nel carbone degli Stati Uniti.
Questa è un'elezione che possiamo seguire da vicino per ragioni finanziarie. Se Biden vince, scegliere le azioni giuste per beneficiare di un boom nella transizione energetica americana potrebbe essere un trade seriamente fruttuoso.
Alcuni hanno accumulato guadagni durante il mandato di The Donald e quindi forse dobbiamo essere consapevoli che le Azioni dell'energia verde potrebbero ricevere un forte vento favorevole sotto un'amministrazione Biden.

Chiamaci su Skype

speedplus.biz

Segnali Operativi Future Indice Borsa