da Londra, lunedì 16 marzo 2015

Un semplice principio economico per l'Oro

C'è un principio economico denominato 'legge di Gresham' che può essere riassunto in una frase:
 'Moneta cattiva scaccia quella buona '
 Questo semplice principio potrebbe essere assolutamente indispensabile per il prezzo dell'oro nei prossimi anni.

Basta prendere la legge di Gresham e applicarla in modo nuovo.

Le notizie dalla Cina suggeriscono implicazioni enormi per l'oro nel corso degli anni a venire.

La grande idea di Gresham

La legge di Gresham deriva da un'era in cui si coniavano monete metalliche.
A quei tempi era comune avere molte valute concorrenti - anzi, centinaia di monete in circolazione.
 Anche se ogni pound emesso era fittiziamente uguale, in realtà, alcune monete erano più uguali di altre.

Ad esempio, un pound rilasciato dalla Royal Bank of Scotland (gestito da un austero, parsimonioso Scot), poteva valere più di quello rilasciato da una banca inglese volubile. Dopo tutto, se l'emittente fosse fallito, il denaro sarebbe diventato inutile. Quindi, con meno rischio di ribasso, un puond rilasciato da un istituto rispettabile ben capitalizzato valeva più di uno che non lo era.
 Meglio anche di una cambiale scozzese era una sovrana d'oro, o un sacchetto di monete d'argento. Qui avevi qualcosa con valore intrinseco.

Ed ecco il punto chiave della legge di Gresham: in questo mondo di valuta 'buona' e 'cattiva', la gente accumula la roba buona e trascura quella cattiva.
 Mettevano le monete d'oro o le notes scozzesi sotto il materasso, togliendole dalla circolazione. La roba poco raccomandabile che avevano la spendevano. Il denaro 'cattivo' scacciava quello 'buono'.
 E' un'idea semplice che può funzionare con qualsiasi tipo di struttura monetaria. Prendiamo l'euro, in questo momento.

Gli Euro greci sono stati tolti dalla circolazione

Gli Euro sono scomparsi dalla Grecia da secoli ormai.
 La ragione è molto semplice: i depositanti temono che se la Grecia viene espulsa dall'euro, i loro euro possano essere convertiti in dracme.
 Questo potrebbe essere una bella svalutazione per la nonna ignara che si sveglia e trova il suo potere d'acquisto decimato durante la notte!
 Così gli scommettitori hanno convertito i loro 'euro greci' in 'euro del Nord Europa' accaparrandoli all'estero.

Il denaro «buono» viene così ritirato dalla circolazione. Gran parte del capitale di investimento in Grecia giace in conti bancari. Difficilmente faranno ottimi affari!
 La legge di Gresham, come abbiamo appena visto, può anche essere usata per spiegare quello che succede all'interno di una cartamoneta come l'euro.
 Non finisce lì. Possiamo usare lo stesso principio per interi mercati!

La cattiva cartolarizzazione dell'Oro

Chiunque abbia un interesse per l'oro sarà pienamente consapevole del grande trasferimento di oro da Ovest a Est negli ultimi decenni.
 Ma la vera storia è che l'intero mercato del trading sull'oro è in procinto di essere tolto dalle mani occidentali.
 Per centinaia di anni, la London Bullion Market (LBMA) sedeva al centro del commercio di oro. Decretava ciò che un lingotto d'oro doveva essere, in termini di purezza e di peso, e forniva (e ancora lo fa) una piattaforma di trading affidabile.

Più di recente, il Chicago Mercantile Exchange (CME) ha lasciato la LBMA dietro a sé in termini di valore scambiato. I futures del CME sono usati per speculare sul prezzo dell'oro.
 Raramente i contratti CME finiscono con una consegna fisica. Invece, i contratti sono per lo più 'rotoli' di nuovi contratti per consegna futura (e così via).
 Ma questa configurazione potrebbe essere essere in procinto di cambiare.

Per anni, ci sono state voci che o Singapore o la Cina istituiranno un serio rivale per gli scambi tradizionali. Un mercato internazionale per l'oro fisico (non i contratti cartacei negoziati su Chicago), che può essere attendibile dai partecipanti.
 Dopo tutto, sono gli asiatici i maggiori compratori d'Oro. Perché non dovrebbero volere un mercato vicino a casa?

Reuters ora conferma che il Shanghai Gold Exchange sembra destinato a catturare questo mercato: 'La Cina si appresta a lanciare un link tra i mercati dell'oro a Shanghai e Hong Kong quest'anno al fine di aumentare il suo potere di pricing sui contratti dell'oro e infine sfidano i suoi concorrenti in Occidente.'

Nel tempo, questo mercato orientale imporrà il prezzo dell'oro

Anche se nessuno lo dice, la ragione principale per cui questi ragazzi vogliono un proprio mercato di scambio è che gli scommettitori sono sempre più diffidenti nei confronti degli scambi tradizionali.
 Per prima cosa, l'acquisto di una promessa per la consegna futura di oro non è la stessa cosa che averlo in mano. Inoltre, proprio come il Libor, le megabanche sono accusate di brogli sui mercati dell'oro.

La verità è che molti dei principali attori (tra cui i minatori, che forniscono l'oro) vogliono uno scambio più trasparente e affidabile per l'oro fisico.
 In altre parole, i commercianti cattivi (megabanche) stanno veicolando i buoni (cercatori d'oro e gli acquirenti di oro fisico).
 Tra un po' di tempo la nuova piattaforma internazionazionale in Oriente si affermerà tra i traders e fisserà il prezzo dell'oro.

La compravendita di oro fisico è molto meno aperta alla manipolazione e agli imbrogli che  a detta di molti è andata avanti negli scambi occidentali per troppo tempo.
 Xu Luode, Presidente del Shanghai Gold Exchange:
 'Ai fini di un tale accordo, abbiamo creato un deposito in oro di 1.500 tonnellate a Shanghai nella zona di libero scambio. Questo può servire come un negozio di consegna sia per l'oro importato in Cina che trasbordato su altre destinazioni '

Dice che il mercato dovrebbe essere funzionale entro giugno di quest'anno.
 L'Occidente dovrà piangere solo sé stesso quando il commercio migrerà ed est.
 Se siete interessati all'oro, questa storia vale la pena di essere tenuta d'occhio.

 

Chiamaci su Skype

speedplus.biz

Segnali Operativi Future Indice Borsa