da Londra, lunedì 9 giugno 2014

La tendenza più importante dell'oro

Potresti mai immaginare un Dipartimento del Tesoro che incoraggi ad investire in metalli preziosi?
    Beh, questo è esattamente ciò che il governo cinese sta facendo dal 2009 su CCTV, la sua emittente nazionale. Il significato culturale dell'oro in Cina non può essere sottovalutato. E' il dono tradizionale che si dà dopo la nascita di un bambino, il giorno delle nozze, compleanni e al Capodanno cinese. L'oro è il simbolo di ricchezza in Cina.

E quegli spot televisivi sembrano funzionare. La domanda di oro da parte di normali cittadini cinesi sta sforando.

L'enorme nuova classe media cinese vuole l'oro

Ormai abbiamo familiarità con la Cina ed il suo 'miracolo economico'. La crescita nella seconda maggiore economia del mondo è ora molto più alto rispetto a qualsiasi altra grande nazione.
 Tutto questa crescita sta creando un'enorme classe media. Una recente ricerca del World Gold Council, l'associazione delle grandi compagnie minerarie, afferma che ci sono attualmente 300m di persone in Cina considerate classe media. In soli cinque anni, questo dato è previsto crescere a 500m. In confronto, negli Stati Uniti, che ha una popolazione di 319 milioni, nel 2011 circa 163m di persone sono state considerate classe media.
Così entro il 2020, la classe media cinese si prevede di circa 3 volte quella degli Stati Uniti.

E non ci sono molti posti, per queste persone, dove mettere i loro soldi. Secondo il World Gold Council, le famiglie cinesi hanno circa 7.500 miliardi dollari in conti bancari in contanti. Queste famiglie hanno anche un relativamente modesto 300 miliardi di dollari in oro.
In realtà, ci sono prove molto convincenti che suggeriscono che la classe media cinese ha già iniziato a convertire il loro denaro in oro. Il grafico seguente mostra i numeri del commentatore Koos Jansen sulla domanda non governativa in Cina:

 

Figura 1: la domanda di oro non-governativo in Cina, tonnellate

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il 2013 ha visto un enorme salto del 93% della domanda di oro fisico.

 

La domanda cinese fa la parte del leone nel globo

Quindi la domanda cinese di oro è in aumento – soprattutto tra la borghesia emergente. Ma la cosa veramente importante riguardo alla crescente domanda cinese è che potrebbe innescare un ammanco primario – dove la domanda supera l'offerta. Infatti, i numeri suggeriscono che questo è inevitabile.

Si consideri che nel 2013 l'offerta totale di oro, secondo il World Gold Council, è stata di 4339,9 tonnellate. Con un prezzo basso dell'oro c'è da aspettarsi una produzione  relativamente piatta, quindi supponiamo che l'alimentazione nel 2014 resti allo stesso livello come l'anno scorso. E se diamo per scontato che le famiglie cinesi quest'anno consumino una quantità di oro simile all'anno scorso (2.197 tonnellate) e la richiesta del governo sarà anche la stessa (600 tonnellate), il totale della domanda cinese potrebbe benissimo arrivare a circa 2797 t per il 2014. Confronta questo con la fornitura globale nel 2013 di 4.340 tonnellate. Ciò lascia appena 1.543 tonnellate d'oro per il resto del mondo.

Quindi la domanda cinese di oro è elevata e crescente – 2797 tonnellate contro 4.340 prodotte l'anno scorso in tutto il mondo. Se non lascia abbastanza oro per il resto del mondo, il prezzo dovrà salire. Quello che dobbiamo fare è continuare a guardare i numeri e prestare più attenzione a ciò che il mercato fisico ci sta dicendo, piuttosto che ciò che le persone ci stanno dicendo circa il mercato fisico. Il trend che vediamo in figura 1 vincerà alla fine.

Una cosa è certa: c'è una crescente domanda di fisico dalla classe media cinese ed è molto poco chiaro dove sta andando questo oro.

Fonte: Koos Jansen

Chiamaci su Skype

speedplus.biz

Segnali Operativi Future Indice Borsa