Operativi! venerdì 3 luglio 2015

Grexit è rialzista per l'euro

La maggioranza crede che Grexit debba essere inevitabile ad un certo punto e che sarà una situazione ribassista per l'euro. Invece sarà molto rialzista, almeno per un certo tempo. La Grecia è stata un buco nero per i vari «loans» (in realtà, sono trasferimenti fiscali). E rimuovendo  questo anello debole, l'euro sarà sostenuto dalle nazioni più forti e se la passerà meglio rispetto alle altre valute.
Ma che cosa offrono come indizi i grafici? Ecco quello giornaliero. Il movimento orso lungo e forte fino a marzo è stata l'onda 3 e da allora il mercato è andato in onda 4 complessa.

Ma si noti il ​​bel modello di cuneo formato con un chiaro motivo a onde interne. Un cuneo da manuale di cinque onde (da non confondere con un modello d'onda a cinque) con la quinta ondata che esploderà come illustrato. La chiave di questo scenario è una rottura della linea a cuneo superiore - che è il livello da monitorare.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Di seguito è riportato il grafico orario corrente. In seguito alla reazione istintiva alle notizie provenienti dalla Grecia, il mercato ha stornato. Ma le menti fredde hanno prevalso e il mercato ha rimbalzato fortemente (la linea a cuneo!) prima di stabilizzarsi di nuovo.
Ma il declino di questa settimana è stata un'altra prova sulla linea a cuneo (verde) avvicinandosi al Fibonacci 78%.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Infine, il sentiment rialzista nei confronti dell'euro è basso. Gli investitori sono short in maniera massiccia.

Chiamaci su Skype

speedplus.biz

Segnali Operativi Future Indice Borsa