da Londra, venerdì 14 luglio 2017

Guai per il bitcoin

Quanti seguono il bitcoin avranno notato il tremendo schianto nel corso delle ultime settimane. Le cryptocurrencies sono sempre state una classe di asset volatile ma la caduta del bitcoin del 30% è impressionante – anche per i propri standard. C'è stato un forte recupero successivo – ma è stato un bel problema. Gli investitori che non hanno lo stomaco per tale turbolenza hanno lasciato sul mercato enormi perdite.

 

Cosa c'è dietro la caduta?

Il motivo immediato di questa oscillazione è essenzialmente un battibecco su come la tecnologia sottostante al bitcoin ha bisogno di essere aggiornata. La frequenza massima con cui il bitcoin può essere liquidato è stata risolta. Recentemente sono aumentati i volumi delle transazioni superiori a tale limite. Di conseguenza, sia i tempi di transazione che le spese di elaborazione sono salite alle stelle (a diversi dollari per ogni transazione). Questo potrebbe sembrare un problema esoterico – ma torniamo alle nozioni di base: 

 

Che cosa è il denaro?

Gli economisti pongono diversi criteri che devono essere soddisfatti prima che qualcosa possa diventare denaro. In primo luogo, il denaro è 'un mezzo di scambio'; in secondo luogo, è 'riserva di valore'. Ora, il bitcoin in definitiva potrebbe essere un bene molto prezioso, senza essere denaro.

Le tasse di transazione elevate ed i tempi di transazione estesi, significano che ha recentemente preso un trend verso l'inutilità come 'mezzo di scambio'. Le beghe tecniche su cui si fonda la caduta recente, apparentemente sono state risolte. Così sta tornando ad avere un'utilità come 'mezzo di scambio' – I problemi del bitcoin non sono scomparsi, anche se essi sono temporaneamente diminuiti.

 

Tuttavia, il valore del bitcoin non necessariamente dipende se potrà mai essere utilizzato praticamente per le normali transazioni.

Possiamo aspettarci che le spese di transazione torneranno ad un livello gestibile – anche se forse temporaneamente. La soluzione risultante potrebbe essere ancora ben distante da ciò che sarebbe necessario per creare, in definitiva, un sostituto utilizzabile per operazioni minute. Proprio come ora non possiamo spendere bitcoin nel pub, non saremo in grado di farlo in futuro. Infatti, la gamma di commercianti online disposti ad accettare tale moneta come pagamento è in calo. Ciò suggerisce che il bitcoin in definitiva non sarà utilizzabile, almeno a medio termine, come una vera forma di denaro. Tuttavia, ciò non significa non aver valore – e potrebbe ancora rappresentare una classe di investimento molto interessante. 

Sam Volkering crede che le cryptocurrencies potrebbero dar corpo a spettacolari guadagni in futuro. Se la sua analisi è corretta, si può aspettare di vedere una crescita in valore che potrebbe consentire di trasformare centinaia di sterline in decine di migliaia – Gli investimenti in questo mercato non possono essere per i deboli di cuore – ma la fortuna aiuta gli audaci.

Chiamaci su Skype

speedplus.biz

Segnali Operativi Future Indice Borsa