da Londra, lunedì 21 luglio 2014

Tre modi per proteggersi da un dollaro morente

Tic tac, tic tac ... il conto alla rovescia per il dollaro nel perdere il suo status di riserva mondiale è davvero ad un passo ora.
    L'Organizzazione di cooperazione di Shanghai arriverà a dominare la zona euro. Comprende la Russia, la Cina, l'Iran e un'abbondanza di nazioni più piccole che sono vittime di sanzioni  guidate da Usa e dollaro. Stanno dicendo agli Stati Uniti: 'Non abbiamo bisogno del tuo sistema di valuta!'
E ora il contrattacco diventa più agguerrito ancora ...

Ecco perché c'è un gruppo di nazioni che supera persino il potere della SCO. Brasile, Russia, India, Cina e Sud Africa (le 'BRICS') hanno appena annunciato la prima fase del proprio nuovo sistema monetario.
Questi ragazzi sono stufi del sistema bancario occidentale e ora stanno facendo qualcosa al riguardo. Stanno creando delle istituzioni che serviranno ad avere la valuta di riserva del mondo da soli, come un mini-FMI e Banca di sviluppo.

Diamo un'occhiata a come siamo arrivati ​​a questo punto ... e ancora più importante, quello che possiamo fare per proteggere i nostri investimenti, quando il dominio del dollaro  giungerà al termine.

I mercati emergenti vogliono le loro quote

Dopo la seconda guerra mondiale, gli Stati Uniti erano l'unica superpotenza e certamente l'unico paese con i soldi.
Un nuovo ordine mondiale finanziario è stato creato, e accanto ad esso sono venute istituzioni come la Banca Mondiale, il Fondo Monetario Internazionale (FMI) e l'accordo di Bretton Woods. Ciò ha confermato il dollaro come valuta preminente per la transazione cross-border.
Ma da allora, gli Stati Uniti hanno perso molto del loro peso - e i mercati emergenti sono diventati sempre più potenti!

Oggi circa il 20% del commercio globale arriva dai mercati emergenti, una percentuale che potrebbe essere molto più alta se fossero stati permessi più controlli sul sistema monetario globale. E detengono solo l'11% dei voti al tavolo del FMI... Per anni il FMI ha promesso il cambiamento. Nel 2010 hanno promesso una serie di riforme che avrebbero dato alle nazioni meridionali ed orientali una quota maggiore della torta. Ahimè, non è successo nulla, e c'è poca possibilità di un cambiamento significativo.

Così, come hanno risposto le nazioni emergenti?

Stanno tagliando fuori gli intermediari

Beh, hanno dato un saluto al FMI. La settimana scorsa i BRICs hanno firmato un accordo per impostare sia una nuova banca di sviluppo – capitalizzata a $50bn – così come un accordo su un contingente di riserva (CRA) di salvataggio per i loro membri nei guai, potenzialmente rifornito con $100bn. La banca di sviluppo farà prestiti sui mercati emergenti per progetti di infrastrutture – cose che porteranno energia elettrica, trasporti, telecomunicazioni e acqua.

Il fondo di emergenza aiuterà a scongiurare gli speculatori dal cestinare le valute locali e aiuterà durante i periodi di stress finanziario. E per finire, si sta impostando un sistema che permetterà alle loro enormi riserve di aggiungersi a quelle delle nazioni occidentali. Questi impegni sono formalizzati su currency swap bilaterali per evitare il dollaro USA in particolare. Ed è questo il punto – mentre tutti usano il dollaro come un meccanismo per valorizzare la propria valuta, loro non ne avranno più effettivamente bisogno sulle loro transazioni.

E mentre questo potrebbe sembrare un'elusione insignificante, questo nuovo sviluppo ha  un significato globale serio.

Tre modi per proteggerti

  1. In primo luogo – assicurarsi di avere un'esposizione ai mercati emergenti.  È vero che in passato questi mercati sono stati altamente volatili. Ma, naturalmente, è perché l'Occidente li ha resi così.

  2. In secondo luogo, assicurarsi di essere ben forniti sulle risorse. Petrolio, gas e minerali-chiave che affronteranno una crescente richiesta. Le nazioni meridionali ed orientali stanno spingendo sui progetti di infrastrutture e hanno un piano per prendere un posto sul tavolo. Tutto questo richiede risorse. Siamo ancora nel mezzo di un mercato toro globale delle materie prime... è solo che è stato allentato il morso. Osservando vent'anni di azionario sulle materie prime, non ci si può sbagliare.

  3. In terzo luogo, mantenere un occhio sui metalli preziosi. Nel sistema di Bretton Woods è stato stabilito un rapporto oro/dollaro. Come tutti sappiamo, tale rapporto è stato abbandonato nel 1971.  Tuttavia, il mondo sta iniziando a imporre le proprie regole ora. E appare sempre più come una nuova Bretton Woods... chiamiamola Shanghai Woods.

La nuova Banca mondiale deve essere stabilita a Shanghai. La Russia si terrà la prima presidenza. Indiano sarà il primo presidente – e il Brasile presiederà il Consiglio di amministrazione. Un ufficio regionale sarà stabilito in Sud Africa – sì, l'Africa è molto coinvolta nel nuovo regime. Questi sono i ragazzi che stanno costruendo una risorsa nel risparmio... questi sono i ragazzi che stanno alimentando l'appetito dell'economia mondiale. Mentre le nazioni occidentali si gonfiano nell'altalena tra benessere/guerra, Sud ed Est mietono il loro fieno.

Questo è un game-changer. Tenete le mani sopra le orecchie se volete, ma qualcuno sta prendendo questo molto seriamente.

 

Chiamaci su Skype

speedplus.biz

Segnali Operativi Future Indice Borsa