da Londra, venerdì 14 novembre 2014

Il 'genoma che la scienza ha dimenticato'

Si potrebbe ricordare quanto clamore aveva accompagnato l'annuncio che gli scienziati avevano finalmente mappato il genoma umano.
Questo stava per condurci a grandi passi in avanti nella comprensione e nella lotta contro la malattia. O almeno così la storia insegna.
In realtà, i progressi sono stati deludenti.

Scopriamo che la ricerca più recente potrebbe essere molto più rilevante. Questa è la ricerca di ciò che è stato chiamato il 'secondo genoma'. Il genoma che la scienza ha dimenticato ... il microbioma.
Allora, qual è il microbioma? Beh, il corpo umano è in gran parte costituito da acqua ma quello che forse non sai è che oltre il 90% del tuo corpo è costituito da batteri.
Il tuo corpo è un pianeta che migliaia di miliardi di batteri chiamano casa. Eppure, fino a poco tempo fa, nessuno ha pensato di prendere in considerazione l'impatto di questi cittadini alieni sulla salute e la malattia.
Agli occidentali piace pensare al corpo come ad un motore. E' stato un approccio utile nel corso degli anni ... ma questo set mentale meccanicistico manca di un sacco di cose importanti.
Come: perché alcune persone soffrono di malattie che gli altri semplicemente evitano?

Il microbioma potrebbe contenere le risposte

La cosa grande circa il microbioma è che può adattarsi rapidamente ... e meglio ancora, è possibile esercitare un certo controllo su di esso.
Si tratta di un brillante stratagemma evolutivo. Pensateci. Non è possibile modificare il vostro patrimonio genetico - ci vogliono le mutazioni darwiniane in innumerevoli generazioni per farlo. Ma le colonie batteriche del vostro corpo sono in grado di adattarsi in modo molto veloce.

E lo fanno - per combattere la malattia, per digerire diversi tipi di alimenti, per contribuire a liberare il corpo dalle tossine e per appagare il vostro corpo con ogni sorta di funzionalità che ancora non comprendiamo.
Si consideri il fatto che il latte materno contiene sostanze nutritive che gli esseri umani semplicemente non possono digerire ... sostanze nutritive che possono nutrire solo i batteri. Alla luce del microbioma, ha senso. Il nostro corpo è configurato per mantenere una popolazione sana di batteri.
Eppure, abbiamo sempre detto che i batteri sono cattivi. Punto.

E' tempo di ripensare i batteri

Come forse sapete, al fine di evitare microbi dannosi è importante mantenere le vostre colonie di quelli buoni.
Gli alimenti carichi di batteri buoni sono generalmente commercializzati come probiotici (o possono essere acquistati come integratori). Al fine di aiutare e nutrire i batteri buoni, si può mangiare cose che li nutrono ... note come prebiotici.
Invitare i batteri a prosperare su di voi può anche far riconsiderare l'uso di tutti quei prodotti antibatterici oggi così prevalenti. Roba che uccide i batteri, volenti o nolenti, non può essere una buona cosa.

Infatti, uno dei modi migliori per tenere fuori i 'batteri cattivi' è quello di fare in modo di avere un raccolto sano di quelli buoni.
Questa è la ragione per cui le persone sono inclini a effetti collaterali dopo l'assunzione di antibiotici ... in sostanza, permettono ai batteri cattivi di aprire una finestra per entrare.

Al momento, il progetto di collegamento delle componenti del microbioma è ancora giovane.
Ma le grandi aziende farmaceutiche stanno collaborando con le università su progetti per scoprire come il secondo genoma può essere utilizzato nei rimedi medici. Sentiremo molto di più su di esso nei prossimi anni.
Le università utilizzano sempre più le loro ricerche con grande efficacia economica. Al giorno d'oggi, è molto comune per le università avere fondi da investire se portano aspettative commerciali nelle loro ricerche.

Qualcuno ha già avuto grande successo investendo in fondi di questo tipo.

 

Chiamaci su Skype

speedplus.biz

Segnali Operativi Future Indice Borsa